mercoledì 11 aprile 2012

FIERO MANGIAPRETI

Era il mio trisnonno. Nato a Forlì – il mio cognome viene da quelle parti – e fieramente anticlericale, andò a combattere nel 1849 per la Repubblica Romana contro i Francesi e il papato. Unificata l’Italia, fu eletto deputato del Regno e si stabilì a Roma, facendo l’avvocato e il professore di diritto civile  Ed è per questo che la famiglia di mio padre si sente romana.
Comunque, restano diverse vie a lui intitolate e un bel busto al Gianicolo, che dopo 28 anni sono andato a cercare e che assomiglia in maniera impressionante a mio zio Alessandro (per altro, bigotto neocatecumenale da paura).

Io gli sono grato perchè mi fece prendere un 28 a Procedura Penale.



8 commenti:

  1. ma gli hanno aggiustato il naso! lo scorso inverno era ancora ammaccato. la somiglianza è impressionante.
    amissi

    RispondiElimina
  2. la via trisavolo (era di bell'aspetto) c'è anche qui a Bologna
    ciao trisnipoti

    RispondiElimina
  3. A mio nonno irredentista non gli hanno dedicato nemmeno una statuetta fatta col das...
    PMI

    RispondiElimina
  4. Vabbè, che detta così pare che t'ha interrogato lui. Un caso di trisnepotismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quoto, anche se "trisnepotismo" pare una malattia!

      Elimina
  5. lo sapevo, che eri un ragazzo di buona famiglia

    RispondiElimina
  6. Tuo zio lo hanno adottato, vero?
    :-D

    RispondiElimina