lunedì 5 marzo 2012

ODIO LA CATEGORIA DEI GENITORI

Il pranzo è alle 1330, per cibare la piccola decimesenne.
Ma slitta alle 0215 perché non avevano preparato niente.
Ma io astutamente mi ero fatto un panino al salame e mezzo bicchiere di vino alle 1130.
Gli argomenti di discussione sono tutti, assolutamente tutti, riguardanti la figlia: a ragione, perché come sappiamo nel 2011 sono nati 14 / 15 bambini in Italia e uno di questi è lei. E quindi è tutto un territorio inesplorato, da sperimentare giorno per giorno. Inoltre il mondo non capisce le mamme e i bambini, sono ostili – tutti – e la vita è durissima, anche sei ha una babysitter (odio il termine “Tata”) ogni giorno e nonni giovani e disponibili. La mamma dice anche che la figlia è bellissima, molto più di qualsiasi altro bambino (vero? vero?) con sicurezza assoluta.
Si parla quindi di sonno – cibo –  cacca – sonno – addette all’acquaticità cretine – pediatri cretini – altra gente cretina.
Si mangia poco e male.

In tutto questo, l’unico vero divertimento è la piccola fanciullina, che gattona velocissima, che sorride a manetta, che viene lanciata in aria dal sottoscritto (e poi ripresa al volo, eh) ridendo come una matta, e che mi ha imposto di fare il solletico al piedino per un quarto d’ora abbondante.
Una normale, carina, simpatica bambina.

10 commenti:

  1. "Addette all'acquaticità"?
    Sarebbe a dire "le tipe che stan dietro ai bambini in piscina"?

    RispondiElimina
  2. speriamo che non la guastino
    ciao

    RispondiElimina
  3. Beh, però, son mica tutti così. Alcuni se li vorrebbero dimenticare per un po', i figli. In generale, dico.

    RispondiElimina
  4. non siamo tutti cosìììì quelli che portano i figli dalle addette all'acquaticità sono degli alienati!!! pacca sul culo al parco e pedalare, altro che vaccate

    RispondiElimina
  5. come hai ragione!
    maestra

    RispondiElimina
  6. lo dico sempre, fa ormai parte del mio repertorio: i bambini crescono nonostante i genitori (se poi sono amorevolissimi ci metto nonostante al cubo)

    ma aggiungo, per bilanciare, che qualsiasi cosa un genitore faccia per i figli, è sbagliata, punto

    RispondiElimina
  7. ops!
    sono stata un'addetta all'acquaticità.
    chissà se sono mai stata giudicata cretina o meno ... però i genitori non erano ammessi all'area piscina, venivano giudicati deleteri per la tranquillità dei bambini.

    RispondiElimina
  8. eh, se tu eri suo papà credo che avresti avuto certezze assolute e preoccupazioni idiote.
    esserini così scatenano parti inesplorate dell'essere umano.
    comunque, essendo femmina, si difenderà alla grande da tutto ciò.
    maschi meno.

    RispondiElimina
  9. hai anche tu le parole assurde!
    quella che ho appena digitato sembrava una formula di harry potter, per dire.

    RispondiElimina
  10. rita, esattamente.

    yaban, mah. speriamo, ma non so.

    wonder elena, ma certo, mica tutti.

    maestra, eh. duro lavoro, vero?

    c13, vero anche questo.

    gatta, aaaahh, allora non so. qui si parlava di neonati.

    lievito sarei stato insopportabile, ne sono sicuro.
    (come si tolgono le parole "chaptcha"?)

    RispondiElimina